Immagini

Quando si crea un catalogo per distribuire desktop o app, viene utilizzata un’immagine (con altre impostazioni) come modello per la creazione delle macchine.

Immagini preparate da Citrix

Citrix DaaS Standard for Azure (in precedenza Citrix Virtual Apps and Desktops Standard for Azure) fornisce diverse immagini preparate da Citrix:

  • Windows 10 Enterprise (sessione singola)
  • Desktop virtuale Windows 10 Enterprise (multisessione)
  • Desktop virtuale Windows 10 Enterprise (multisessione) con Office 365 ProPlus
  • Windows Server 2012 R2
  • Windows Server 2016
  • Windows Server 2019
  • Windows Server 2022
  • Linux Ubuntu (sessione singola e multisessione)

Le immagini preparate da Citrix dispongono di un Citrix Virtual Delivery Agent (VDA) e di strumenti di risoluzione dei problemi installati. Il VDA è il meccanismo di comunicazione tra le macchine degli utenti e l’infrastruttura Citrix Cloud che gestisce Citrix DaaS per Azure. Le immagini fornite da Citrix sono annotate come CITRIX.

Puoi anche importare e utilizzare la tua immagine da Azure.

Modalità di utilizzo delle immagini

Le opzioni disponibili sono:

  • Utilizzare un’immagine preparata da Citrix durante la creazione di un catalogo. Questa scelta è consigliata solo per le distribuzioni Proof of Concept (POC).
  • Utilizzare un’immagine preparata da Citrix per creare un’altra immagine. Dopo aver creato la nuova immagine, è possibile personalizzarla aggiungendo applicazioni e altro software di cui gli utenti hanno bisogno. Quindi, è possibile usare tale immagine personalizzata quando si crea un catalogo.
  • Importare un’immagine da Azure. Dopo aver importato un’immagine da Azure, è possibile utilizzarla durante la creazione di un catalogo. Oppure è possibile utilizzare quell’immagine per creare una nuova immagine e successivamente personalizzarla aggiungendo app. Quindi, è possibile utilizzare l’immagine personalizzata durante la creazione di un catalogo.

Quando create un catalogo, Citrix DaaS for Azure verifica che l’immagine utilizzi un sistema operativo valido e che disponga di Citrix VDA e di strumenti di risoluzione dei problemi installati (insieme ad altri controlli).

Visualizzare le informazioni sull’immagine

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master a destra. Il display elenca le immagini fornite da Citrix e le immagini create e importate.

    Le immagini vengono visualizzate in Gestione > Dashboard Distribuzione rapida

  2. Fare clic su un’immagine per visualizzarne i dettagli.

    Visualizzazione dei dettagli dell'immagine

    Dalla scheda dei dettagli è possibile:

    • Cambia (modifica) il nome dell’immagine.
    • Aggiungere e modificare note (disponibile solo per le immagini preparate o importate, non per le immagini fornite da Citrix).
    • Elimina l’immagine.

Preparare una nuova immagine

La preparazione di una nuova immagine include la creazione dell’immagine e la successiva personalizzazione. Quando si crea un’immagine, viene creata una nuova macchina virtuale per caricare la nuova immagine.

Requisiti:

  • Conoscere le caratteristiche prestazionali di cui le macchine hanno bisogno. Ad esempio, l’esecuzione di app CAD potrebbe richiedere CPU, RAM e spazio di archiviazione diversi rispetto ad altre app per ufficio.
  • Se si prevede di utilizzare una connessione alle risorse on-premise, configurarla prima di creare l’immagine e il catalogo. Per i dettagli, vedere Connessioni di rete.

Quando si utilizza un’immagine Ubuntu preparata da Citrix per creare una nuova immagine, viene creata una password root per la nuova immagine. È possibile modificare la password root, ma solo durante il processo di creazione e personalizzazione dell’immagine (non è possibile modificare la password root dopo che l’immagine è stata utilizzata in un catalogo).

  • Quando l’immagine viene creata, l’account amministratore specificato (Dettagli di accesso per la macchina di creazione delle immagini) viene aggiunto al gruppo sudoers.
  • Dopo aver eseguito l’RDP sulla macchina contenente la nuova immagine, avviare l’applicazione di terminale e digitare sudo passwd root. Quando richiesto, fornire la password specificata durante la creazione dell’immagine. Dopo la verifica, verrà richiesto di inserire una nuova password per l’utente root.

Per creare un’immagine:

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master a destra.
  2. Fai clic su Crea immagine.

    Crea campi immagine

  3. Immettere valori nei seguenti campi:

    • Name (Nome): inserire un nome per la nuova immagine.
    • Master image (Immagine master): selezionare un’immagine esistente. Questa è l’immagine di base utilizzata per creare la nuova immagine.
    • Sottoscrizione: seleziona una sottoscrizione di Azure. Per ulteriori informazioni, vedere Sottoscrizioni di Azure.
    • Connessione di rete:

      • Se si utilizza una sottoscrizione Citrix Managed Azure, selezionare No connectivity (Nessuna connettività) o una connessione creata in precedenza.
      • Se utilizzi la tua sottoscrizione di Azure gestita dal cliente, seleziona il gruppo di risorse, la rete virtuale e la subnet. Quindi aggiungi i dettagli del dominio: FQDN, OU, nome account di servizio e credenziali.
    • Configurazione del dominio: Selezionare il tipo di dominio: Active Directory o non appartenente al dominio.

      • Se si seleziona Active Directory, selezionare o aggiungere un dominio. Specificare un’unità organizzativa (opzionale), un nome account di servizio e una password.
      • Se selezioni non aderito al dominio, non sono necessarie informazioni aggiuntive.
    • Regione: (disponibile solo per Nessuna connettività). Selezionare una regione in cui si desidera creare la macchina contenente l’immagine.
    • Logon credentials for image machine (Credenziali di accesso per la macchina dell’immagine): queste credenziali verranno utilizzate in seguito quando ci si connette (RDP) alla macchina contenente la nuova immagine, in modo da poter installare app e altro software.
    • Machine performance (Prestazioni della macchina): si tratta di informazioni su CPU, RAM e spazio di archiviazione per la macchina che esegue l’immagine. Selezionare prestazioni della macchina che soddisfino i requisiti delle proprie app.
    • Accesso IP limitato: se si desidera limitare l’accesso a indirizzi specifici, selezionare Aggiungi indirizzi IP e quindi immettere uno o più indirizzi. Dopo aver aggiunto gli indirizzi, fare clic su Fine per tornare alla scheda Crea immagine.
    • Note: è possibile aggiungere fino a 1024 caratteri di note. Dopo aver creato l’immagine, è possibile aggiornare le note dalla visualizzazione dei dettagli dell’immagine.
    • Join al dominio locale: indicare se si desidera unirsi al dominio Active Directory locale.
      • Se si seleziona , inserire le informazioni di Azure: nome di dominio completo, unità organizzativa, nome account di servizio e credenziali.
      • Se si seleziona No, immettere le credenziali per il computer host.
  4. Quando hai finito, fai clic su Crea immagine.

La creazione di un’immagine può richiedere fino a 30 minuti. Nella dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master sulla destra per visualizzare lo stato corrente (ad esempio Immagine creazione o Pronto per la personalizzazione).

Azione successiva: connettersi a una nuova immagine e personalizzarla.

Connettiti a una nuova immagine e personalizzala

Dopo la creazione di una nuova immagine, il suo nome viene aggiunto all’elenco delle immagini, con lo stato Pronto per la personalizzazione (o una formulazione simile). Per personalizzare l’immagine, devi prima scaricare un file RDP. Quando si utilizza quel file per connettersi all’immagine, è possibile aggiungere applicazioni e altro software all’immagine.

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master a destra. Fai clic sull’immagine a cui vuoi connetterti.
  2. Fai clic su Scarica file RDP. Download di un client RDP.

    La macchina dell’immagine potrebbe spegnersi se non si esegue l’RDP subito dopo averla creata. Ciò consente di risparmiare sui costi. Quando ciò accade, fai clic su Accensione.

  3. Fare doppio clic sul client RDP scaricato. Tenta automaticamente di connettersi all’indirizzo della macchina che contiene la nuova immagine. Quando richiesto, immettere le credenziali specificate durante la creazione dell’immagine.
  4. Dopo aver effettuato la connessione alla macchina, aggiungere o rimuovere app, installare gli aggiornamenti e completare qualsiasi altro lavoro di personalizzazione.

    NON eseguire il Sysprep dell’immagine.

  5. Al termine della personalizzazione della nuova immagine, torna alla casella Immagini master e fai clic su Fine build. La nuova immagine viene sottoposta automaticamente a test di convalida.

Successivamente, quando si crea un catalogo, la nuova immagine viene inclusa nell’elenco delle immagini che è possibile selezionare.

Nella dashboard Gestisci > Distribuzione rapida, le immagini visualizzate a destra indicano il numero di cataloghi e macchine che utilizzano ciascuna immagine.

Nota:

Dopo aver finalizzato un’immagine, non è possibile modificarla. È necessario creare una nuova immagine (utilizzando l’immagine precedente come punto di partenza) e quindi aggiornare la nuova immagine.

Importa un’immagine da Azure

Quando si importa un’immagine da Azure che dispone di un VDA Citrix e delle applicazioni necessarie agli utenti, è possibile utilizzarla per creare un catalogo o sostituire l’immagine in un catalogo esistente.

Requisiti delle immagini importate

Nota:

Citrix DaaS for Azure non supporta l’importazione di dischi associati alle macchine virtuali di seconda generazione di Azure.

Citrix esegue test di convalida sull’immagine importata. Assicuratevi che i seguenti requisiti siano soddisfatti quando preparate l’immagine da importare in Citrix DaaS per Azure.

  • Sistema operativo supportato: l’immagine deve essere un sistema operativo supportato. Per verificare una versione del sistema operativo Windows, eseguire Get-WmiObject Win32_OperatingSystem.
  • Generazione supportata: sono supportate solo le macchine virtuali di prima generazione.
  • Non generalizzata: l’immagine non deve essere generalizzata.
  • Nessun Delivery Controller configurato: assicurarsi che nessun Citrix Delivery Controller sia configurato nell’immagine. Assicurarsi che le seguenti chiavi del Registro di sistema vengano eliminate.
    • HKLM:\SOFTWARE\Citrix\VirtualDesktopAgent\ListOfDDCs
    • HKLM:\SOFTWARE\Policies\Citrix\VirtualDesktopAgent\ListOfDDCs
    • HKLM:\SOFTWARE\Citrix\VirtualDesktopAgent\FarmGUID
    • HKLM:\SOFTWARE\Policies\Citrix\VirtualDesktopAgent\FarmGUID
  • File Personality.ini: il file personality.ini deve esistere nell’unità di sistema.
  • VDA valido: sull’immagine deve essere installato un VDA Citrix più recente della versione 7.11.

  • Agente della macchina virtuale di Azure: prima di importare un’immagine, assicurarsi che l’agente della macchina virtuale di Azure sia installato sull’immagine. Per ulteriori informazioni, vedere l’articolo di Microsoft Panoramica di Azure Virtual Machine Agent.

Importa l’immagine

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master a destra.

    Le immagini vengono visualizzate nella dashboard Gestisci

  2. Fai clic su Importa immagine.

    Importa immagine

  3. Scegliere come importare l’immagine.

    • Per i dischi gestiti, utilizzare la funzionalità di esportazione per generare un URL SAS. Impostare il tempo di scadenza su 7200 secondi o più.
    • Per i VHD in un account di archiviazione, scegliere una delle seguenti opzioni:
      • Generare un URL SAS per il file VHD.
      • Aggiornare il livello di accesso di un contenitore di archiviazione a blocchi a BLOB o contenitore. Quindi, ottenere l’URL del file.
  4. Se è stato selezionato Browse storage account (Sfoglia account di archiviazione):

    1. Selezionare in sequenza: sottoscrizione > gruppo di risorse > account di archiviazione > immagine.
    2. Dare un nome all’immagine.
  5. Se è stato selezionato Azure public URL (URL pubblico di Azure):

    1. Immettete l’URL generato da Azure per il disco rigido virtuale. Per informazioni, fai clic sul collegamento al documento Microsoft Scarica un disco rigido virtuale Windows da Azure.
    2. Seleziona un abbonamento. (un’immagine Linux può essere importata solo se si seleziona una sottoscrizione gestita dal cliente).
    3. Assegna un nome all’immagine.
  6. Quando hai finito, fai clic su Importa immagine.

Aggiorna un catalogo con una nuova immagine

Il tipo di catalogo determina quali macchine vengono aggiornate quando si aggiorna il catalogo.

  • Per un catalogo casuale, tutte le macchine attualmente presenti nel catalogo vengono aggiornate con l’immagine più recente. Se si aggiungono altri desktop a tale catalogo, si basano sull’immagine più recente.
  • Per un catalogo statico, le macchine attualmente presenti nel catalogo non vengono aggiornate con l’immagine più recente. Le macchine attualmente in catalogo continuano a utilizzare l’immagine da cui sono state create. Tuttavia, se si aggiungono altre macchine a quel catalogo, si basano sull’immagine più recente.

È possibile aggiornare un catalogo contenente macchine con immagini gen1 con un’immagine gen2, se le macchine del catalogo supportano gen2. Allo stesso modo, è possibile aggiornare un catalogo contenente macchine gen2 con un’immagine gen1, se le macchine del catalogo supportano gen1.

Per aggiornare un catalogo con una nuova immagine:

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, fai clic in un punto qualsiasi della voce del catalogo.
  2. Nella scheda Dettagli, fai clic su Aggiorna immagine.

    Aggiornare un'immagine in un catalogo

  3. Selezionare un’immagine.
  4. Per cataloghi casuali o multisessione: selezionare un intervallo di disconnessione. Dopo che Citrix DaaS for Azure ha completato l’elaborazione iniziale delle immagini, i sottoscrittori ricevono un avviso per salvare il lavoro e disconnettersi dai desktop. L’intervallo di disconnessione indica il tempo trascorso dagli abbonati dopo aver ricevuto il messaggio fino al termine automatico della sessione.
  5. Fai clic su Aggiorna immagine.

Eliminazione di un’immagine

  1. Dalla dashboard Gestisci > Distribuzione rapida di Azure, espandi Immagini master a destra.
  2. Fare clic sull’immagine che si desidera eliminare.
  3. Fai clic su Elimina immagine nella parte inferiore della scheda. Confermare l’eliminazione.

Installare un Windows VDA su un’immagine

Utilizzate la procedura seguente per preparare un’immagine Windows che intendete importare in Citrix DaaS per Azure. Per la guida all’installazione di Linux VDA, vedere la documentazione del prodotto Linux VDA.

  1. Nell’ambiente Azure, connettersi alla macchina virtuale dell’immagine (se non si è già connessi).
  2. È possibile scaricare un VDA utilizzando il collegamento Download nella barra di navigazione di Citrix Cloud. Oppure, utilizzate un browser per accedere alla pagina di download di Citrix DaaS per Azure.

    Scarica un VDA sulla VM. Esistono pacchetti di download dei VDA separati per un sistema operativo desktop (a sessione singola) e un sistema operativo server (multisessione).

  3. Avviare il programma di installazione del VDA facendo doppio clic sul file scaricato. Viene avviata l’installazione guidata.
  4. Nella pagina Ambiente, selezionare l’opzione per creare un’immagine utilizzando MCS, quindi fare clic su Avanti.
  5. Nella pagina Componenti principali, fare clic su Avanti.
  6. Nella pagina Delivery Controller, selezionare Consenti a Machine Creation Services di farlo automaticamente, quindi fare clic su Avanti.
  7. Lasciate le impostazioni predefinite nelle pagine Componenti aggiuntivi, Funzionalitàe Firewall, a meno che Citrix non vi indichi diversamente. Fare clic su Avanti in ogni pagina.
  8. Nella pagina Riepilogo, fai clic su Installa. I prerequisiti iniziano l’installazione. Quando viene richiesto il riavvio, procedere.
  9. L’installazione del VDA riprende automaticamente. L’installazione dei prerequisiti viene completata e sucessivamente vengono installati i componenti e le funzionalità. Nella pagina Call Home, lasciare l’impostazione predefinita (a meno che Citrix non indichi diversamente). Dopo aver effettuato la connessione, fare clic su Avanti.
  10. Fare clic su Finish. Il computer si riavvia automaticamente.
  11. Per assicurarsi che la configurazione sia corretta, avviare una o più applicazioni installate sulla macchina virtuale.
  12. Spegnere la macchina virtuale. Non eseguire il Sysprep dell’immagine.

Per ulteriori informazioni sull’installazione dei VDA, vedere Installare i VDA.

Immagini