Shadowing degli utenti

Da Director, utilizzare la funzionalità di shadowing degli utenti per visualizzare la macchina virtuale o la sessione di un utente o lavorarci direttamente. È possibile utilizzare la funzionalità di shadowing sia sui VDA Windows che Linux. L’utente deve essere connesso alla macchina di cui si desidera fare lo shadowing. Verificarlo controllando il nome della macchina elencato nella barra del titolo dell’utente.

Director avvia lo shadowing in una nuova scheda. Aggiornare le impostazioni del browser per consentire i popup dall’URL di Director.

Accedere alla funzionalità di shadowing dalla vista User Details (Dettagli utente). Selezionare la sessione utente e fare clic su Shadow (Avvia shadowing) nella vista Activity Manager (Gestione attività) o nel riquadro Session Details (Dettagli sessione).

Shadowing di VDA Linux

Lo shadowing è disponibile per i VDA Linux versione 7.16 o successive con le distribuzioni Linux RHEL7.3 o Ubuntu versione 16.04.

Nota:

  • Il VDA deve essere accessibile dall’interfaccia utente di Director perché lo shadowing funzioni. Pertanto, lo shadowing è possibile solo per i VDA Linux nella stessa intranet del client di Director.
  • Director utilizza il nome di dominio completo per connettersi al VDA Linux di destinazione. Assicurarsi che il client di Director sia in grado di risolvere il nome di dominio completo del VDA Linux.
  • Sul VDA devono essere installati i pacchetti python websockify e x11vnc.
  • La connessione noVNC al VDA utilizza il protocollo WebSocket. Per impostazione predefinita, viene utilizzato il protocollo WebSocket ws://. Per motivi di sicurezza, Citrix consiglia di utilizzare il protocollo wss:// sicuro. Installare i certificati SSL su ciascun client Director e VDA Linux.

Seguire le istruzioni in Shadowing delle sessioni per configurare il VDA per lo shadowing.

  1. Dopo aver fatto clic su Shadow (Avvia shadowing), la connessione di shadowing viene inizializzata e sul dispositivo utente viene visualizzato un prompt di conferma.
  2. Chiedere all’utente di fare clic su Yes (Sì) per avviare la condivisione della macchina o della sessione.
  3. L’amministratore può solo visualizzare la sessione di cui viene eseguito lo shadowing.

Shadowing dei VDA Windows

Lo shadowing delle sessioni di VDA Windows viene eseguito utilizzando l’Assistenza remota di Windows. Abilitare la funzionalità User Windows Remote Assistance (Assistenza remota di Windows per l’utente) durante l’installazione del VDA. Per ulteriori informazioni, vedere Abilitare o disabilitare funzionalità.

  1. Dopo aver fatto clic su Shadow (Avvia shadowing), la connessione di shadowing viene inizializzata e una finestra di dialogo richiede di aprire o salvare il file richiesta di supporto .msrc.
  2. Aprire il file richiesta di supporto con Remote Assistance Viewer, se non è già selezionato per impostazione predefinita. Sul dispositivo dell’utente viene visualizzato un messaggio di conferma.
  3. Chiedere all’utente di fare clic su Yes (Sì) per avviare la condivisione della macchina o della sessione.
  4. Per un maggiore controllo, chiedere all’utente di condividere il controllo della tastiera e del mouse.

Ottimizzare i browser Microsoft Internet Explorer per lo shadowing

Configurare il browser Microsoft Internet Explorer in modo che apra automaticamente il file Microsoft Remote Assistance (.msra) scaricato con il client di Assistenza remota.

A tale scopo, è necessario abilitare l’impostazione Richiesta di conferma automatica per download di file nell’editor Criteri di gruppo:

Configurazione computer > Modelli amministrativi > Componenti di Windows > Internet Explorer > Pannello di controllo Internet > Scheda Sicurezza > Area Internet > Richiesta di conferma automatica per download di file.

Per impostazione predefinita, questa opzione è abilitata per i siti nell’area Intranet locale. Se il sito di Director non si trova nell’area Intranet locale, prendere in considerazione l’aggiunta manuale del sito a quest’area.

Shadowing degli utenti