Citrix Virtual Apps and Desktops

Accelerazione GPU per il sistema operativo multisessione Windows

HDX 3D Pro consente di eseguire il rendering di applicazioni ad utilizzo intensivo di grafica in esecuzione in sessioni di sistema operativo multisessione Windows sulla GPU (unità di elaborazione grafica) del server. Spostando il rendering OpenGL, DirectX, Direct3D e WPF (Windows Presentation Foundation) sulla GPU del server, il rendering grafico non rallenta la CPU del server. Inoltre, il server è in grado di elaborare più grafica perché il carico di lavoro è diviso tra CPU e GPU.

Poiché Windows Server è un sistema operativo multiutente, più utenti possono condividere una GPU accessibile da Citrix Virtual Apps senza la necessità di virtualizzazione GPU (vGPU).

Per le procedure che includono la modifica del Registro di sistema, procedere con cautela: la modifica non corretta del Registro di sistema può causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Citrix non può garantire che i problemi derivanti dall’uso non corretto dell’Editor del Registro di sistema possano essere risolti. Utilizzare l’Editor del Registro di sistema a proprio rischio. Assicurarsi di eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo.

Condivisione GPU

Condivisione GPU consente il rendering hardware GPU delle applicazioni OpenGL e DirectX nelle sessioni desktop remote. Ha le seguenti caratteristiche:

  • Può essere utilizzato su macchine bare metal o virtuali per aumentare la scalabilità e le prestazioni delle applicazioni.
  • Consente a più sessioni simultanee di condividere le risorse GPU (la maggior parte degli utenti non richiede le prestazioni di rendering di una GPU dedicata).
  • Non richiede impostazioni speciali.

Una GPU può essere assegnata alla macchina virtuale Windows Server in modalità pass-through completa o GPU virtuale (vGPU) in base ai requisiti del fornitore di Hypervisor e GPU. Sono supportate anche distribuzioni bare metal su computer Windows Server fisici.

Condivisione GPU non necessita di alcuna scheda grafica specifica.

  • Per le macchine virtuali, selezionare una scheda grafica compatibile con l’Hypervisor in uso. Per un elenco di compatibilità hardware di Citrix Hypervisor, vedere Elenco di compatibilità hardware dell’Hypervisor.
  • Quando è in esecuzione su bare metal, si consiglia di avere una scheda di visualizzazione singola abilitata dal sistema operativo. Se nell’hardware sono installate più GPU, disattivarle tutte tranne una utilizzando Gestione periferiche.

La scalabilità tramite la condivisione GPU dipende da diversi fattori:

  • Le applicazioni in esecuzione
  • La quantità di RAM video che consumano
  • La potenza di elaborazione della scheda grafica

Alcune applicazioni gestiscono l’insufficienza di RAM video meglio di altre. Se l’hardware viene sovraccaricato, potrebbe verificarsi un’instabilità o un arresto anomalo del driver della scheda grafica. Limitare il numero di utenti simultanei per evitare questo tipo di problemi.

Per confermare che l’accelerazione della GPU si stia verificando, utilizzare uno strumento di terze parti, ad esempio GPU-Z. GPU-Z è disponibile all’indirizzo http://www.techpowerup.com/gpuz/.

  • Accesso a un codificatore video ad alte prestazioni per GPU NVIDIA e processori grafici Intel Iris Pro. Un’impostazione dei criteri (abilitata per impostazione predefinita) controlla questa funzione e consente l’uso della codifica hardware per la codifica H.264 (se disponibile). Se tale hardware non è disponibile, il VDA effettua un fallback sulla codifica basata su CPU utilizzando il codec video software. Per ulteriori informazioni, vedere Impostazioni dei criteri di grafica.

Rendering DirectX, Direct3D e WPF

Il rendering DirectX, Direct3D e WPF è disponibile solo sui server con una GPU che supporta una versione DDI (Display Driver Interface) 9ex, 10 o 11.

  • In Windows Server 2008 R2, DirectX e Direct3D non richiedono impostazioni speciali per l’utilizzo di una singola GPU.
  • In Windows Server 2012 e versioni successive, le sessioni di Servizi Desktop remoto nel server Host sessione Desktop remoto utilizzano il Driver rendering base Microsoft come scheda predefinita. Per utilizzare la GPU nelle sessioni di Servizi Desktop remoto in Windows Server 2012 e versioni successive, attivare l’impostazione Usa la scheda grafica predefinita per l’hardware per tutte le sessioni di Servizi Desktop remoto nel Criterio di gruppo Criteri del computer locale > Configurazione computer > Modelli amministrativi > Componenti di Windows > Servizi Desktop remoto > Host sessione Desktop remoto> Ambiente sessione remota.
  • Per abilitare il rendering delle applicazioni WPF utilizzando la GPU del server, creare le impostazioni nel Registro di sistema del server che esegue sessioni del sistema operativo multisessione Windows. Per informazioni sull’impostazione del Registro di sistema, vedere Rendering Windows Presentation Foundation (WPF) nell’elenco delle funzionalità gestite tramite il Registro di sistema.

Accelerazione GPU per applicazioni CUDA o OpenCL

L’accelerazione GPU delle applicazioni CUDA e OpenCL in esecuzione in una sessione utente è disabilitata per impostazione predefinita.

Per utilizzare le funzionalità POC di accelerazione CUDA, abilitare le impostazioni del Registro di sistema. Per informazioni, vedere Accelerazione GPU per applicazioni CUDA o OpenCL nell’elenco delle funzionalità gestite tramite il Registro di sistema.

Accelerazione GPU per il sistema operativo multisessione Windows