Citrix Virtual Apps and Desktops

Funzionalità audio

È possibile configurare e aggiungere le seguenti impostazioni dei criteri Citrix a un criterio che ottimizza le funzionalità audio HDX. Per informazioni dettagliate sull’utilizzo, oltre alle relazioni e alle dipendenze con altre impostazioni dei criteri, vedere Impostazioni dei criteri audio, Impostazioni dei criteri della larghezza di banda e Impostazioni dei criteri delle connessioni multi-flusso.

Audio adattivo

Con l’audio adattivo, non è necessario configurare manualmente i criteri di qualità audio sul VDA. L’audio adattivo ottimizza le impostazioni per il tuo ambiente e sostituisce i formati di compressione audio obsoleti per offrire un’esperienza utente eccellente.

Nota:

Se è necessaria la consegna audio UDP per le applicazioni audio in tempo reale, l’audio adattivo deve essere disabilitato sul VDA per consentire il fallback alla consegna audio UDP.

L’audio adattivo è abilitato per impostazione predefinita. Per disabilitare l’audio adattivo, vedere Impostazioni dei criteri audio

Importante:

Si consiglia di fornire l’audio utilizzando User Datagram Protocol (UDP) anziché TCP quando sono necessarie applicazioni audio in tempo reale. Solo Windows Virtual Delivery Agent (VDA) supporta l’audio su UDP.

La crittografia audio UDP tramite DTLS è disponibile solo tra Citrix Gateway e l’app Citrix Workspace. Pertanto, a volte potrebbe essere preferibile utilizzare il trasporto TCP. TCP supporta la crittografia TLS end-to-end dal VDA all’app Citrix Workspace.

Audio quality (Qualità audio)

In generale, una qualità audio più elevata consuma più larghezza di banda e prevede un maggiore utilizzo della CPU del server, inviando più dati audio ai dispositivi utente. La compressione audio consente di bilanciare la qualità del suono rispetto alle prestazioni generali della sessione. Utilizzare le impostazioni dei criteri Citrix per configurare i livelli di compressione da applicare ai file audio.

Per impostazione predefinita, l’opzione Audio quality policy (Criteri di qualità audio) è impostata su High - high definition audio (Elevata - Audio ad alta definizione) quando si utilizza il trasporto TCP. Il criterio è impostato su Medium - optimized-for-speech (Medio - ottimizzato per il riconoscimento vocale) quando viene utilizzato il trasporto UDP (opzione consigliata). L’impostazione High Definition audio (Audio ad alta definizione) fornisce audio stereo ad alta fedeltà, ma consuma più larghezza di banda rispetto ad altre impostazioni di qualità. Non utilizzare questa qualità audio per applicazioni di chat vocale o chat video non ottimizzate (come i softphone). Il motivo è che potrebbe introdurre nel percorso audio una latenza che non è adatta per le comunicazioni in tempo reale. Si consiglia di impostare il criterio su Optimized for speech (Ottimizzato per il parlato) per l’audio in tempo reale, indipendentemente dal protocollo di trasporto selezionato.

Quando la larghezza di banda è limitata, ad esempio nelle connessioni via satellite o dial-up, la riduzione della qualità audio a Low (Bassa) consuma la minore larghezza di banda possibile. In questo caso, creare criteri separati per gli utenti con connessioni a larghezza di banda ridotta in modo che non vi siano ripercussioni negative per gli utenti con connessioni a larghezza di banda elevata.

Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere Impostazioni dei criteri audio. Ricordarsi di abilitare le impostazioni audio del client sul dispositivo utente.

Linee guida sulla larghezza di banda per la riproduzione e la registrazione audio:

  • Audio adattivo (impostazione predefinita)
    • Bitrate: adattivo variabile
    • Numero di canali: 2 (stereo) per la riproduzione, 1 (mono) per l’acquisizione dal microfono
    • Frequenza: 48000 Hz
    • Profondità di bit: 16 bit
  • High quality (Alta qualità)
    • Velocità in bit: ~100 kbps (min 75, max 175 kbps) per la riproduzione/~70 kbps per l’acquisizione del microfono
    • Numero di canali: 2 (stereo) per la riproduzione, 1 (mono) per l’acquisizione del microfono
    • Frequenza: 44100 Hz
    • Profondità di bit: 16 bit
  • Qualità media (consigliata per VoIP)
    • Velocità in bit: ~16 kbps (min 20, max 40 kbps) per la riproduzione, ~16 kbps per l’acquisizione del microfono
    • Numero di canali: 1 (mono) sia per la riproduzione che per l’acquisizione
    • Frequenza: 16.000 Hz (banda larga)
    • Profondità di bit: 16 bit
  • Bassa qualità
    • Velocità in bit: ~11 kbps (min 10; max 25 kbps) per la riproduzione, ~11 kbps per l’acquisizione del microfono
    • Numero di canali: 1 (mono) sia per la riproduzione che per l’acquisizione
    • Frequenza: 8000 Hz (banda stretta)
    • Profondità di bit: 16 bit

Client audio redirection (Reindirizzamento audio client)

Per consentire agli utenti di ricevere audio da un’applicazione su un server tramite altoparlanti o altri dispositivi audio sul dispositivo utente, lasciare l’impostazione Client audio redirection (Reindirizzamento audio client) su Allowed (Consentito). Questa è l’impostazione predefinita.

La mappatura audio client comporta un carico extra sui server e sulla rete. Tuttavia, il divieto di reindirizzamento audio client disabilita tutte le funzionalità audio HDX.

Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere Impostazioni dei criteri audio. Ricordarsi di abilitare le impostazioni audio client sul dispositivo utente.

Client microphone redirection (Reindirizzamento microfono client)

Per consentire agli utenti di registrare audio utilizzando dispositivi di input come i microfoni sul dispositivo utente, lasciare l’impostazione Client microphone redirection (Reindirizzamento microfono client) sul valore predefinito Allowed (Consentito).

Per motivi di sicurezza, i dispositivi utente avvisano gli utenti quando i server di cui non si fidano tentano di accedere ai microfoni. Gli utenti possono scegliere di accettare o rifiutare l’accesso prima di utilizzare il microfono. Gli utenti possono disabilitare questo avviso sull’app Citrix Workspace.

Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere Impostazioni dei criteri audio. Ricordarsi di abilitare le impostazioni audio del client sul dispositivo utente.

Audio Plug N Play

L’impostazione dei criteri Audio Plug N Play consente o impedisce l’utilizzo di più dispositivi audio per registrare e riprodurre suoni. Questa impostazione è abilitata per impostazione predefinita. Audio Plug N Play consente di riconoscere i dispositivi audio. I dispositivi vengono riconosciuti anche se non sono collegati solo dopo l’avvio della sessione utente.

Questa impostazione si applica solo alle macchine con sistema operativo Windows multisessione.

Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere Impostazioni dei criteri audio.

Limite di larghezza di banda di reindirizzamento audio e percentuale limite di larghezza di banda di reindirizzamento audio

L’impostazione del criterio relativo al limite della larghezza di banda di reindirizzamento audio specifica la larghezza di banda massima (in kilobit al secondo) per la riproduzione e la registrazione di audio in una sessione.

L’impostazione Audio redirection bandwidth limit percent (Percentuale limite della larghezza di banda di reindirizzamento audio) specifica la larghezza di banda massima per il reindirizzamento audio come percentuale della larghezza di banda totale disponibile.

Per impostazione predefinita, per entrambe le impostazioni viene specificato zero (nessun massimo). Se entrambe le impostazioni sono configurate, viene utilizzata quella con il limite di larghezza di banda più basso.

Per informazioni dettagliate sulle impostazioni, vedere Impostazioni dei criteri della larghezza di banda. Ricordarsi di abilitare le impostazioni audio del client sul dispositivo utente.

Trasporto in tempo reale dell’audio su UDP e intervallo delle porte UDP audio

Per impostazione predefinita, è consentito il trasporto in tempo reale dell’audio su UDP (User Datagram Protocol), se selezionato al momento dell’installazione. Si apre una porta UDP sul server per le connessioni che utilizzano il trasporto in tempo reale dell’audio su UDP. In caso di congestione della rete o perdita di pacchetti, si consiglia di configurare UDP/RTP per l’audio per garantire la migliore esperienza utente possibile. Per l’audio in tempo reale come applicazioni softphone, l’audio UDP è preferibile a EDT. UDP consente la perdita di pacchetti senza ritrasmissione, garantendo che non venga aggiunta alcuna latenza nelle connessioni con perdita di pacchetti elevata.

Importante:

Quando Citrix Gateway non è nel percorso, i dati audio trasmessi con UDP non vengono crittografati. Se Citrix Gateway è configurato per accedere alle risorse di Citrix Virtual Apps and Desktops, il traffico audio tra il dispositivo endpoint e Citrix Gateway è protetto utilizzando il protocollo DTLS.

L’intervallo di porte UDP audio specifica l’intervallo di numeri di porta utilizzato dal VDA di Windows per scambiare i dati dei pacchetti audio con il dispositivo utente.

Per impostazione predefinita, l’intervallo è compreso tra 16500 e 16509.

Per informazioni dettagliate su Audio over UDP Real-time Transport (Trasporto in tempo reale dell’audio su UDP), vedere Impostazioni dei criteri audio. Per informazioni dettagliate sull’intervallo di porte UDP audio, vedere Impostazioni dei criteri delle connessioni multi-flusso. Ricordarsi di abilitare le impostazioni audio del client sul dispositivo utente.

L’audio su UDP richiede il VDA di Windows. Per i criteri supportati sul VDA di Linux, vedere Elenco di supporto per i criteri.

Criteri di impostazione audio per i dispositivi utente

  1. Caricare i modelli dei criteri di gruppo in base a Configurazione del modello amministrativo dell’oggetto Criteri di gruppo.
  2. Nell’Editor Criteri di gruppo espandere Modelli amministrativi > Citrix Components (Componenti Citrix) > Citrix Workspace > Citrix Components (Esperienza utente).
  3. Per Client audio settings (Impostazioni audio client), selezionare Not Configured (Non configurate), Enabled (Abilitate)o Disabled (Disabilitate).
    • Not Configured (Non configurate). Per impostazione predefinita, il reindirizzamento audio è abilitato utilizzando l’audio di alta qualità o le impostazioni audio personalizzate precedentemente configurate.
    • Abilitato. Abilita il reindirizzamento audio utilizzando le opzioni selezionate.
    • Disabilitato. Disabilita il reindirizzamento audio.
  4. Se si seleziona Enabled (Abilitate), scegliere una qualità audio. Per l’audio UDP, utilizzare Medium (Medio) (impostazione predefinita).
  5. Solo per l’audio UDP, selezionare Enable Real-Time Transport (Abilita trasporto in tempo reale), quindi impostare l’intervallo di porte in ingresso da aprire nel firewall locale di Windows.
  6. Per utilizzare l’audio UDP con Citrix Gateway, selezionare Allow Real-Time Transport Through gateway (Consenti trasporto in tempo reale tramite gateway). Configurare Citrix Gateway con DTLS. Per ulteriori informazioni, vedere questo articolo.

In qualità di amministratore, se non si dispone del controllo sui dispositivi endpoint per apportare queste modifiche, utilizzare gli attributi default.ica di StoreFront per abilitare l’audio UDP. Ad esempio, per i dispositivi BYOD o i computer di casa.

  1. Sul computer StoreFront, aprire C:\inetpub\wwwroot\Citrix\ <Store Name>\App_Data\default.ica con un editor come Blocco note.
  2. Inserire le voci seguenti nella sezione [Application] (Applicazione).

    ; This text enables Real-Time Transport

    EnableRtpAudio=true

    ; This text allows Real-Time Transport Through gateway

    EnableUDPThroughGateway=true

    ; This text sets audio quality to Medium

    AudioBandwidthLimit=1

    ; UDP Port range

    RtpAudioLowestPort=16500

    RtpAudioHighestPort=16509

Se si abilita l’audio UDP (User Datagram Protocol) modificando default.ica, l’audio UDP è abilitato per tutti gli utenti che utilizzano tale archivio.

Evitare l’eco durante le conferenze multimediali

Gli utenti delle conferenze audio o video potrebbero sentire un’eco. Gli echi di solito si verificano quando altoparlanti e microfoni sono troppo vicini l’uno all’altro. Per questo motivo, si consiglia l’uso di cuffie per le conferenze audio e video.

HDX fornisce un’opzione di cancellazione dell’eco (attivata per impostazione predefinita) che riduce al minimo qualsiasi eco. L’efficacia della cancellazione dell’eco è sensibile alla distanza tra gli altoparlanti e il microfono. Assicurarsi che i dispositivi non siano troppo vicini o troppo lontani l’uno dall’altro.

È possibile modificare un’impostazione del Registro di sistema per disabilitare l’annullamento dell’eco. Per informazioni, vedere Evitare l’eco durante le conferenze multimediali nell’elenco delle funzionalità gestite tramite il Registro di sistema.

Softphone

Un softphone è un software che funge da interfaccia telefonica. È possibile utilizzare un softphone per effettuare chiamate via Internet da un computer o un altro dispositivo smart. Utilizzando un softphone, è possibile comporre numeri di telefono ed eseguire altre funzioni correlate al telefono utilizzando uno schermo.

Citrix Virtual Apps and Desktops supporta diverse alternative per la distribuzione di softphone.

Supporto per softphone generico

Supporto per softphone generico, consente di ospitare un softphone non modificato su XenApp o XenDesktop nel centro dati. Il traffico audio passa attraverso il protocollo Citrix ICA (preferibilmente utilizzando UDP/RTP) e raggiunge il dispositivo utente che esegue l’app Citrix Workspace.

Il supporto generico di softphone è una funzionalità di HDX RealTime. Questo approccio alla distribuzione di softphone è particolarmente utile quando:

  • Non è disponibile una soluzione ottimizzata per la distribuzione del softphone e l’utente non utilizza un dispositivo Windows in cui è possibile utilizzare l’accesso alle app locali.
  • Il motore multimediale necessario per la distribuzione ottimizzata del softphone non è installato sul dispositivo utente o non è disponibile per la versione del sistema operativo in esecuzione sul dispositivo utente. In questo scenario, Generic HDX RealTime fornisce una valida soluzione di fallback.

Vi sono due considerazioni da fare sulla distribuzione di softphone utilizzando Citrix Virtual Apps and Desktops:

  • Come l’applicazione softphone viene distribuita al desktop virtuale/pubblicato.
  • Come viene inviato l’audio da e verso le cuffie, il microfono e gli altoparlanti dell’utente o il telefono USB.

Citrix Virtual Apps and Desktops include numerose tecnologie per supportare la distribuzione generica di softphone:

  • Codec ottimizzato per il parlato per la codifica rapida dell’audio in tempo reale e l’efficienza della larghezza di banda.
  • Stack audio a bassa latenza.
  • Buffer del jitter lato server per migliorare l’audio quando la latenza di rete è variabile.
  • Tagging dei pacchetti (DSCP e WMM) per la qualità del servizio.
    • Tagging DSCP per pacchetti RTP (Livello 3)
    • Tagging WMM per Wi-Fi

Anche le versioni dell’app Citrix Workspace per Windows, Linux, Chrome e Mac possono utilizzare VoIP. L’app Citrix Workspace per Windows offre le seguenti funzionalità:

  • Buffer del jitter lato client: assicura un audio fluido anche quando la latenza di rete è variabile.
  • Cancellazione dell’eco: consente una maggiore variazione della distanza tra il microfono e gli altoparlanti per i lavoratori che non utilizzano cuffie.
  • Audio plug-n-play: non è necessario che i dispositivi audio siano collegati prima di iniziare una sessione. Possono essere collegati in qualsiasi momento.
  • Routing dei dispositivi audio: gli utenti possono indirizzare la suoneria agli altoparlanti, ma il percorso vocale verso le cuffie.
  • ICA multi-stream: consente un routing flessibile basato sulla qualità del servizio sulla rete.
  • ICA supporta quattro flussi TCP e due flussi UDP. Uno dei flussi UDP supporta l’audio in tempo reale su RTP.

Per un riepilogo delle funzionalità dell’app Citrix Workspace, vedere Matrice delle funzionalità di Citrix Receiver.

Consigli per la configurazione del sistema

Hardware e software client: per una qualità audio ottimale, si consiglia l’ultima versione dell’app Citrix Workspace e una cuffia di buona qualità con cancellazione dell’eco acustico (AEC). Le versioni dell’app Citrix Workspace per Windows, Linux e Mac supportano VoIP. Inoltre, Dell Wyse offre il supporto VoIP per ThinOS (WTOS).

_Considerazioni_sulla CPU: monitorare l’utilizzo della CPU sul VDA per determinare se è necessario assegnare due CPU virtuali a ciascuna macchina virtuale. Voce e video in tempo reale richiedono un uso intensivo di dati. La configurazione di due CPU virtuali riduce la latenza di commutazione dei thread. Pertanto, si consiglia di configurare due vCPU in un ambiente VDI Citrix Virtual Desktops.

Avere due CPU virtuali non significa necessariamente raddoppiare il numero di CPU fisiche, perché le CPU fisiche possono essere condivise tra le sessioni.

Anche Citrix Gateway Protocol (CGP), utilizzato per la funzionalità di affidabilità delle sessioni, aumenta il consumo della CPU. Nelle connessioni di rete di alta qualità, è possibile disabilitare questa funzionalità per ridurre il consumo di CPU sul VDA. Nessuno dei passaggi precedenti potrebbe essere necessario su un server potente.

Audio UDP: l’audio su UDP fornisce un’eccellente tolleranza alla congestione della rete e alla perdita di pacchetti. Si consiglia di utilizzarlo al posto di TCP quando è disponibile.

Configurazione LAN/WAN: una corretta configurazione della rete è fondamentale per una buona qualità dell’audio in tempo reale. In genere, è necessario configurare reti LAN virtuali (VLAN) perché i pacchetti broadcast eccessivi possono introdurre instabilità. I dispositivi abilitati per IPv6 potrebbero generare molti pacchetti broadcast. Se il supporto IPv6 non è necessario, è possibile disabilitare IPv6 su tali dispositivi. Eseguire questa configurazione per supportare la qualità del servizio.

Impostazioni per l’uso delle connessioni WAN: è possibile utilizzare la chat vocale sulle connessioni LAN e WAN. In una connessione WAN, la qualità audio dipende dalla latenza, dalla perdita di pacchetti e dall’instabilità sulla connessione. Se si distribuiscono softphone agli utenti con una connessione WAN, si consiglia di utilizzare NetScaler SD-WAN tra il centro dati e l’ufficio remoto. In tal modo si mantiene un’alta qualità del servizio. NetScaler SD-WAN supporta ICA multi-flusso, tra cui UDP. Inoltre, per un singolo flusso TCP è possibile distinguere le priorità dei vari canali virtuali ICA per garantire che i dati audio in tempo reale ad alta priorità ricevano un trattamento preferenziale.

Utilizzare Director o HDX Monitor per convalidare la configurazione HDX.

Connessioni utente remote: Citrix Gateway supporta DTLS per fornire traffico UDP/RTP in modo nativo (senza incapsulamento in TCP). Aprire i firewall in modo bidirezionale per il traffico UDP sulla porta 443.

Selezione del codec e consumo di larghezza di banda: tra il dispositivo utente e il VDA nel centro dati, si consiglia di utilizzare l’impostazione del codec Optimized-for-Speech (Ottimizzato per il parlato), nota anche come audio di qualità media. Tra la piattaforma VDA e l’IP-PBX, il softphone utilizza qualsiasi codec configurato o negoziato. Ad esempio:

  • G711 offre una buona qualità della voce, ma ha un requisito di larghezza di banda che va da 80 kilobit al secondo fino a 100 kilobit al secondo per chiamata (a seconda dei sovraccarichi di Network Layer2).
  • G729 offre una buona qualità della voce e ha un requisito di larghezza di banda ridotta che va da 30 kilobit al secondo fino a 40 kilobit al secondo per chiamata (a seconda dei sovraccarichi Network Layer 2).

Distribuire applicazioni softphone al desktop virtuale

Esistono due metodi con cui è possibile distribuire un softphone al desktop virtuale XenDesktop:

  • L’applicazione può essere installata nell’immagine desktop virtuale.
  • L’applicazione può essere trasmessa in streaming sul desktop virtuale utilizzando Microsoft App‑V. Questo approccio presenta vantaggi di gestibilità perché l’immagine del desktop virtuale viene mantenuta pulita. Dopo essere stata trasmessa al desktop virtuale, l’applicazione viene eseguita in tale ambiente come se fosse installata nel modo consueto. Non tutte le applicazioni sono compatibili con App-V.

Distribuire audio da e verso il dispositivo utente

HDX RealTime generico supporta due metodi di trasmissione audio da e verso il dispositivo utente:

  • Canale virtuale audio Citrix. Generalmente consigliamo il canale virtuale audio Citrix perché è progettato specificamente per il trasporto audio.
  • Reindirizzamento USB generico. Supporta dispositivi audio con pulsanti o display (o entrambi), HID (Human Interface Device), se il dispositivo utente è su una connessione LAN o è disponibile una connessione simile a LAN verso il server di Citrix Virtual Apps and Desktops.

Canale virtuale audio Citrix

Il canale virtuale audio Citrix bidirezionale (CTXCAM) consente di trasmettere l’audio in modo efficiente sulla rete. HDX RealTime generico acquisisce l’audio dalla cuffia o dal microfono dell’utente e lo comprime. Quindi, lo invia tramite ICA all’applicazione softphone sul desktop virtuale. Allo stesso modo, l’uscita audio del softphone viene compressa e inviata nella direzione opposta alla cuffia o agli altoparlanti dell’utente. Questa compressione è indipendente dalla compressione utilizzata dal softphone stesso (come G.729 o G.711). Viene eseguita utilizzando il codec Optimized-for-Speech (Ottimizzato per il parlato, qualità media). Le sue caratteristiche sono ideali per VoIP. Offre un tempo di codifica rapido e consuma solo circa 56 kilobit al secondo di larghezza di banda della rete (28 Kbps in ogni direzione) nei momenti di picco. Questo codec deve essere selezionato esplicitamente nella console di Studio perché non è il codec audio predefinito. Il codec predefinito è HD Audio (Audio HD, alta qualità). Questo codec è eccellente per colonne sonore stereo ad alta fedeltà, ma è più lento da codificare rispetto al codec ottimizzato per il parlato.

Reindirizzamento USB generico

La tecnologia di reindirizzamento USB generico Citrix (canale virtuale CTXGUSB) fornisce un mezzo generico per la gestione remota di dispositivi USB, inclusi dispositivi compositi (audio più HID) e dispositivi USB isocroni. Questo approccio è limitato agli utenti connessi tramite LAN. Questo perché il protocollo USB tende a essere sensibile alla latenza di rete e richiede una notevole larghezza di banda di rete. Il reindirizzamento USB isocrono funziona bene quando si utilizzano alcuni softphone. Questo reindirizzamento offre un’eccellente qualità della voce e bassa latenza. Tuttavia, il canale virtuale Citrix Audio è preferibile perché è ottimizzato per il traffico audio. L’eccezione principale è il caso in cui si utilizza un dispositivo audio con pulsanti. Ad esempio, un telefono USB collegato al dispositivo utente che è collegato al centro dati tramite LAN. In questo caso, il reindirizzamento USB generico supporta i pulsanti del telefono o della cuffia che controllano le funzionalità inviando un segnale al softphone. Non si verifica alcun problema con i pulsanti che funzionano localmente sul dispositivo.

Limitazione

Installare un dispositivo audio sul client, abilitare il reindirizzamento audio e avviare una sessione RDS. I file audio potrebbero non venire riprodotti e viene visualizzato un messaggio di errore.

Come soluzione alternativa, aggiungere la chiave del Registro di sistema sul computer RDS e quindi riavviare la macchina. Per informazioni, vedere Limitazione audio nell’elenco delle funzionalità gestite tramite il Registro di sistema.