Citrix Virtual Apps and Desktops

Criteri e preferenze di stampa

Quando gli utenti accedono alle stampanti da applicazioni pubblicate, è possibile configurare i criteri Citrix per specificare:

  • Come viene eseguito il provisioning delle stampanti (o come vengono aggiunte alle sessioni)
  • Come vengono instradati i processi di stampa
  • Come vengono gestiti i driver delle stampanti

È possibile avere configurazioni di stampa diverse per diversi dispositivi utente, utenti o qualsiasi altro oggetto su cui vengono filtrati i criteri.

La maggior parte delle funzioni di stampa sono configurate tramite le Impostazioni dei criteri di stampa Citrix. Le impostazioni di stampa seguono il comportamento standard dei criteri Citrix.

Il sistema può scrivere le impostazioni della stampante sull’oggetto stampante al termine di una sessione o su un dispositivo di stampa client, a condizione che l’account di rete dell’utente disponga di autorizzazioni sufficienti. Per impostazione predefinita, l’app Citrix Workspace utilizza le impostazioni memorizzate nell’oggetto stampante nella sessione, prima di cercare le impostazioni e le preferenze in altre posizioni.

Per impostazione predefinita, il sistema memorizza o mantiene le proprietà della stampante sul dispositivo utente (se supportato dal dispositivo) o nel profilo utente sulla macchina con sistema operativo multisessione. Quando un utente modifica le proprietà della stampante durante una sessione, tali modifiche vengono aggiornate nel profilo utente sulla macchina. Al successivo accesso o riconnessione dell’utente, il dispositivo utente eredita le impostazioni mantenute. Ossia, le modifiche alle proprietà della stampante sul dispositivo utente non influiscono sulla sessione corrente fino a quando l’utente non si disconnette e accede nuovamente.

Posizioni delle preferenze di stampa

Negli ambienti di stampa Windows, le modifiche apportate alle preferenze di stampa possono essere memorizzate sul computer locale o in un documento. In questo ambiente, quando gli utenti modificano le impostazioni di stampa, le impostazioni vengono memorizzate nelle seguenti posizioni:

  • Sul dispositivo utente stesso: gli utenti Windows possono modificare le impostazioni del dispositivo sul dispositivo utente facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla stampante nel Pannello di controllo e selezionando Preferenze di stampa. Ad esempio, se Orizzontale è selezionato come orientamento pagina, tale orientamento viene salvato come preferenza di orientamento pagina predefinita per quella stampante.
  • All’interno di un documento: nei programmi di elaborazione testi e desktop publishing, le impostazioni dei documenti, come l’orientamento della pagina, vengono spesso memorizzate all’interno dei documenti. Ad esempio, quando si mette in coda un documento da stampare, in genere Microsoft Word memorizza le preferenze di stampa specificate, ad esempio l’orientamento della pagina e il nome della stampante, all’interno del documento. Queste impostazioni vengono visualizzate per impostazione predefinita la volta successiva in cui il documento viene stampato.
  • Dalle modifiche apportate da un utente durante una sessione: il sistema conserva solo le modifiche alle impostazioni di stampa di una stampante creata automaticamente se la modifica è stata apportata nel Pannello di controllo nella sessione, ovvero sulla macchina con sistema operativo multisessione.
  • Sulla macchina con sistema operativo multisessione: queste sono le impostazioni predefinite associate a un determinato driver della stampante sulla macchina.

Le impostazioni conservate in qualsiasi ambiente basato su Windows variano a seconda di dove l’utente ha apportato le modifiche. Ciò significa anche che le impostazioni di stampa che appaiono in un’unica posizione, ad esempio in un programma di fogli di calcolo, possono essere diverse da quelle di altri programmi, come i documenti. Di conseguenza, le impostazioni di stampa applicate a una stampante specifica possono cambiare durante una sessione.

Gerarchia delle preferenze di stampa dell’utente

Poiché le preferenze di stampa possono essere memorizzate in più posizioni, il sistema le elabora in base a una priorità specifica. Inoltre, è importante notare che le impostazioni dei dispositivi sono trattate in modo distinto e di solito hanno la precedenza sulle impostazioni dei documenti.

Per impostazione predefinita, il sistema applica sempre tutte le impostazioni di stampa modificate dall’utente durante una sessione (ovvero le impostazioni mantenute) prima di prendere in considerazione altre impostazioni. Quando l’utente stampa, il sistema unisce e applica le impostazioni di stampa predefinite memorizzate sulla macchina con sistema operativo multisessione con qualsiasi impostazione della stampante conservata o client.

Salvare le preferenze di stampa degli utenti

Citrix consiglia di non modificare la posizione in cui sono memorizzate le proprietà della stampante. L’impostazione predefinita, che salva le proprietà della stampante sul dispositivo utente, è il modo più semplice per garantire proprietà di stampa uniformi. Se il sistema non è in grado di salvare le proprietà sul dispositivo utente, torna automaticamente al profilo utente sulla macchina con sistema operativo multisessione.

Controllare l’impostazione del criterio di conservazione delle proprietà della stampante se si applicano questi scenari:

  • Se si utilizzano plug-in legacy che non consentono agli utenti di memorizzare le proprietà della stampante su un dispositivo utente.
  • Se si utilizzano profili obbligatori sulla rete Windows e si desidera mantenere le proprietà della stampante dell’utente.
Criteri e preferenze di stampa