Citrix Virtual Apps and Desktops

Installare i VDA utilizzando SCCM

Panoramica

L’installazione di un VDA ha due fasi:

  • Installare i prerequisiti
  • Installare il VDA

Per distribuire correttamente il VDA utilizzando Microsoft System Center Configuration Manager (SCCM) o strumenti di distribuzione software simili, Citrix consiglia di affrontare le fasi separatamente. In altre parole, invece di utilizzare il programma di installazione VDA per installare sia i prerequisiti che il VDA, si consiglia di installare prima i prerequisiti utilizzando i programmi di installazione dei prerequisiti e quindi installare il VDA utilizzando un programma di installazione VDA.

Identificare i requisiti e la sequenza delle attività

I prerequisiti devono essere installati sul computer prima dell’installazione del VDA. I prerequisiti dei VDA sono diversi nelle diverse versioni di VDA. Per informazioni, vedere i requisiti di sistema per la versione di VDA che si sta installando:

Analogamente, la necessità di installare questi prerequisiti può variare nei diversi ambienti (ad esempio, in base al sistema operativo delle macchine di destinazione e al software già installato sulle macchine). Prima di creare script o sequenze di attività, è importante comprendere i requisiti specifici del proprio ambiente (ad esempio quali prerequisiti devono essere installati). Sarà quindi possibile definire correttamente la sequenza di attività.

Suggerimento: un buon modo per raccogliere queste informazioni è installare manualmente il VDA in una delle macchine nell’ambiente. Questo processo rivela quali prerequisiti sono identificati come necessari e vengono installati durante il processo di installazione del VDA.

I file di installazione per i prerequisiti del VDA sono inclusi nel supporto di installazione per Citrix Virtual Apps and Desktops (o XenApp e XenDesktop) nella cartella Support. Utilizzare questi file per assicurarsi di installare le versioni corrette dei prerequisiti.

Riavvii

Il numero richiesto di riavvii durante l’installazione dei prerequisiti e del VDA dipende dall’ambiente. Ad esempio, potrebbe essere necessario un riavvio per gli aggiornamenti in sospeso o più riavvii richiesti da installazioni software precedenti. Inoltre, i file precedentemente bloccati da altri processi potrebbero richiedere aggiornamenti.

  • Durante l’installazione manuale, identificare i prerequisiti che attivano un riavvio.
  • Alcuni componenti opzionali del programma di installazione VDA (ad esempio Citrix Profile Management, Citrix Files) potrebbero richiedere un riavvio. Durante l’installazione manuale, identificare quali installazioni di componenti attivano un riavvio.

Definire la sequenza di attività

Dopo aver identificato tutti i prerequisiti e i riavvii, utilizzare SCCM Task Sequencer per completare quanto segue:

  1. Creare processi SCCM separati per l’installazione di ciascun prerequisito. Ciò consente di isolare eventuali problemi o errori che si verificano durante la distribuzione, facilitando la risoluzione dei problemi.
  2. Creare il processo di installazione VDA. Non eseguire questo processo fino a quando tutti i prerequisiti non sono stati installati correttamente. Questo può essere realizzato in due modi:

    • Far monitorare dal client SCCM i GUID dei prerequisiti per determinare se sono presenti.
    • Rendere il processo di installazione VDA dipendente dai processi relativi ai prerequisiti.

Esempio di sequenza di installazione con SCCM

Di seguito è riportato un esempio di sequenza di installazione con SCCM. Ricordare: le versioni dei prerequisiti possono variare a seconda della versione di VDA che si sta installando.

  1. PROCESSO1 SCCM: Microsoft .NET Framework 4.8
  2. PROCESSO2 SCCM: runtime di Microsoft Visual C++ 2017 (a 32 bit e 64 bit).
  3. PROCESSO3 SCCM: installazione VDA
    1. Utilizzare il comando appropriato del programma di installazione VDA, in base ai requisiti. Aggiungere le opzioni /quiet, /noreboot e /noresume (l’opzione /noresume rimuove la dipendenza dall’accesso interattivo per continuare l’installazione, consentendo così a SCCM di guidare il processo di installazione).
    2. Controllare i codici restituiti.
      • 0: riuscita, installazione completata, riavvio richiesto.
      • 3: riuscita, installazione non completa, riavvio richiesto.
      • 8: riuscita, installazione completata, riavvio richiesto.
    3. Riavviare il computer.
    4. Se il codice restituito era 3, ripetere il passaggio 3a (quando si aggiorna un VDA, sono necessari ulteriori riavvii).

Per ulteriori informazioni sui codici restituiti, vedere Codici restituiti per l’installazione Citrix.

Esempi di comandi di installazione di VDA

Le opzioni di installazione disponibili variano a seconda del programma di installazione utilizzato. Vedere i seguenti articoli per i dettagli delle opzioni della riga di comando (sono forniti collegamenti alle posizioni di rilascio corrente di Citrix Virtual Apps and Desktops; se si utilizza una versione LTSR di un prodotto, consultare gli articoli equivalenti su LTSR).

Comandi di installazione per Accesso remoto PC

  • Il comando seguente utilizza il programma di installazione VDA principale a sessione singola (VDAWorkstationCoreSetup.exe autonomo):

    VDAWorkstationCoreSetup.exe /quiet /controllers “control.domain.com” /enable_hdx_ports /noresume /noreboot

  • Il comando seguente utilizza il programma di installazione VDA completo a sessione singola (VDAWorkstationSetup.exe autonomo):

    VDAWorkstationSetup.exe /quiet /remotepc /controllers “control.domain.com” /enable_hdx_ports /noresume /noreboot

Comando di installazione per VDI dedicato

  • Il comando seguente utilizza il programma di installazione VDA completo a sessione singola (VDAWorkstationSetup.exe autonomo):

    VDAWorkstationSetup.exe /quiet /components vda /controllers “control.domain.com” /enable_hdx_ports /enable_remote_assistance /noresume /noreboot

Installare i VDA utilizzando SCCM