Citrix Virtual Apps and Desktops

Preparazione per l’installazione

La distribuzione di Citrix Virtual Apps and Desktops inizia con l’installazione dei componenti che seguono. Questo processo prepara per la distribuzione di applicazioni e desktop agli utenti all’interno del firewall.

  • Uno o più Delivery Controller
  • Citrix Studio
  • Citrix Director
  • Citrix StoreFront
  • Citrix License Server
  • Uno o più Citrix Virtual Delivery Agent (VDA)
  • Componenti e tecnologie opzionali quali Universal Print Server, Federated Authentication Service e Reimpostazione password self-service

Per gli utenti esterni al firewall, installare e configurare un componente aggiuntivo quale Citrix Gateway. Per informazioni introduttive, vedere Integrazione di Citrix Virtual Apps and Desktops con Citrix Gateway.

Se la distribuzione include carichi di lavoro di Windows Server, configurare un server licenze Servizi Desktop remoto Microsoft.

È possibile utilizzare il programma di installazione del prodotto completo sulla ISO del prodotto per distribuire molti componenti e tecnologie. È possibile utilizzare un programma di installazione VDA autonomo per installare i VDA. I programmi di installazione VDA autonomi sono disponibili sul sito di download Citrix. Tutti i programmi di installazione offrono la possibilità di utilizzare l’interfaccia grafica o la riga di comando. Vedere Programmi di installazione.

L’ISO del prodotto contiene script di esempio che installano, aggiornano o rimuovono i VDA nei computer in Active Directory. È inoltre possibile utilizzare gli script per gestire le immagini utilizzate da Machine Creation Services (MCS) e Citrix Provisioning (in precedenza Provisioning Services). Per ulteriori informazioni, vedere Installare i VDA utilizzando script.

Informazioni da leggere prima dell’installazione

  • Panoramica tecnica: se non si ha familiarità con il prodotto e i suoi componenti.
  • Sicurezza: durante la pianificazione dell’ambiente di distribuzione.
  • Problemi noti: problemi che potrebbero verificarsi in questa versione.
  • Database: informazioni sui database di sistema e su come configurarli. Durante l’installazione del controller, è possibile installare SQL Server Express per l’utilizzo come database del sito. È possibile configurare la maggior parte delle informazioni del database quando si crea un sito, dopo aver installato i componenti principali.
  • Accesso remoto al PC: se si sta distribuendo un ambiente che consente agli utenti di accedere in remoto alle proprie macchine fisiche che si trovano nell’ufficio.
  • Connessioni e risorse: se si utilizza un hypervisor o un altro servizio per ospitare o eseguire il provisioning di macchine virtuali per applicazioni e desktop. È possibile configurare la prima connessione quando si crea un sito (dopo aver installato i componenti principali). Configurare l’ambiente di virtualizzazione prima di quel momento.
  • Microsoft System Center Configuration Manager: se si utilizza ConfigMgr per gestire l’accesso alle applicazioni e ai desktop o se si utilizza la funzione di riattivazione su LAN con Accesso remoto PC.

Dove installare i componenti

Rivedere i Requisiti di sistema per conoscere le piattaforme, i sistemi operativi e le versioni supportate. I prerequisiti dei componenti vengono installati automaticamente, se non diversamente indicato. Per le piattaforme e i prerequisiti supportati, consultare la documentazione di Citrix StoreFront e Citrix License Server.

È possibile installare i componenti principali sullo stesso server o su server diversi.

  • L’installazione di tutti i componenti principali su un server può essere adatta per la valutazione, il test o le distribuzioni di produzione di piccole dimensioni.
  • Per essere pronti a future espansioni, è consigliabile installare componenti su server diversi. Ad esempio, l’installazione di Studio su un computer diverso dal server in cui è stato installato il Controller consente di gestire il sito in remoto.
  • Per la maggior parte delle distribuzioni di produzione, si consiglia di installare i componenti principali su server separati.

    Installare Citrix License Server e le licenze prima di installare altri componenti su altri server.

  • Per installare un componente supportato su un server CoreOS (ad esempio un Delivery Controller), è necessario utilizzare la riga di comando. Questo tipo di sistema operativo non offre un’interfaccia grafica, quindi installare Studio e altri strumenti altrove e quindi puntarli al server Controller.

È possibile installare sia un Delivery Controller che un VDA per il sistema operativo multisessione sullo stesso server. Avviare il programma di installazione e selezionare il Delivery Controller (più tutti gli altri componenti principali che si desidera avere su quella macchina). Quindi avviare nuovamente il programma di installazione e selezionare Virtual Delivery Agent per sistema operativo multisessione.

Assicurarsi che ciascun sistema operativo disponga degli aggiornamenti più recenti.

Assicurarsi che tutte le macchine abbiano gli orologi di sistema sincronizzati. L’infrastruttura Kerberos che protegge la comunicazione tra le macchine richiede la sincronizzazione.

Con Citrix Hypervisors, lo stato di alimentazione della macchina virtuale potrebbe apparire come sconosciuto anche se appare registrato. Per risolvere questo problema, modificare il valore HostTime della chiave del Registro di sistema per disabilitare la sincronizzazione dell’ora con l’host:

HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Citrix\XenTools\HostTime="Local"

HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Wow6432Node\Citrix\XenTools\HostTime="Local"

Suggerimento:

Il valore predefinito è HostTime="UTC". Modificare questo valore in qualcosa di diverso da UTC, ad esempio Local. Questa modifica disabilita efficacemente la sincronizzazione dell’ora con l’host.

Informazioni guida sull’ottimizzazione per i computer Windows 10 a sessione singola sono disponibili in CTX216252.

Dove NON installare i componenti:

  • Non installare alcun componente in un controller di dominio Active Directory.
  • Non è supportata l’installazione di un controller in un nodo di un’installazione di cluster di SQL Server, di un’installazione di mirroring di SQL Server o in un server che esegue Hyper-V.

Se si tenta di installare o aggiornare un VDA su un sistema operativo Windows non supportato da questa versione del prodotto, viene visualizzato un messaggio per accedere a un articolo che descrive le opzioni.

Requisiti delle autorizzazioni e di Active Directory

È necessario essere un utente di dominio e un amministratore locale nei computer in cui si installano i componenti.

Per utilizzare un programma di installazione VDA autonomo, è necessario disporre di privilegi amministrativi elevati o utilizzare Esegui come amministratore.

Configurare il dominio Active Directory prima di avviare un’installazione.

  • Requisiti di sistema elenca i livelli di funzionalità di Active Directory supportati. Active Directory contiene ulteriori informazioni.
  • È necessario disporre di almeno un controller di dominio che esegua Servizi di dominio Active Directory.
  • Non installare alcun componente Citrix Virtual Apps and Desktops su un controller di dominio.
  • Non utilizzare una barra (/) quando si specificano i nomi delle unità organizzative in Studio.

L’account utente Windows utilizzato per installare Citrix License Server viene configurato automaticamente come amministratore completo di amministrazione delegata.

Per ulteriori informazioni:

Guida all’installazione, considerazioni e procedure consigliate

Durante l’installazione di qualsiasi componente

  • Quando si installa o si aggiorna un Delivery Controller, Studio, License Server o Director dal supporto del prodotto completo, se il programma di installazione di Citrix rileva che è in sospeso un riavvio da una precedente installazione di Windows sul computer, il programma di installazione si interrompe con il codice di uscita/restituzione 9. Viene richiesto di riavviare il computer.

    Questo non è un riavvio forzato Citrix. È dovuto ad altri componenti installati in precedenza sul computer. In questo caso, riavviare il computer e riavviare il programma di installazione Citrix.

    Quando si utilizza l’interfaccia della riga di comando, è possibile impedire il controllo del riavvio in sospeso includendo nel comando l’opzione /no_pending_reboot_check.

  • In genere, se un componente ha dei prerequisiti, il programma di installazione li distribuisce se non sono presenti. Alcuni prerequisiti potrebbero richiedere il riavvio del computer.

  • Quando si creano oggetti prima, durante e dopo l’installazione, specificare un nome univoco per ciascun oggetto. Ad esempio, fornire nomi univoci per reti, gruppi, cataloghi e risorse.

  • Se un componente non viene installato correttamente, l’installazione si interrompe e viene visualizzato un messaggio di errore. I componenti installati correttamente vengono mantenuti. Non è necessario reinstallarli.

  • I dati per Citrix Analytics vengono raccolti automaticamente quando si installano (o si aggiornano) componenti. Per impostazione predefinita, tali dati vengono caricati automaticamente su Citrix al termine dell’installazione. Inoltre, quando si installano i componenti, si viene automaticamente iscritti al Programma di miglioramento dell’esperienza cliente (CEIP), che carica dati anonimi.

    Durante l’installazione, è inoltre possibile scegliere di partecipare ad altre tecnologie Citrix che raccolgono diagnostica per la manutenzione e la risoluzione dei problemi. Per informazioni su questi programmi, vedere Citrix Insight Services.

  • I dati per Google Analytics vengono raccolti (e successivamente caricati) automaticamente quando si installa (o si aggiorna) Studio. Dopo aver installato Studio, è possibile modificare questa impostazione con la chiave del Registro di sistema HKLM\Software\Citrix\DesktopStudio\GAEnabled. Il valore 1 abilita la raccolta e il caricamento, il valore 0 disabilita la raccolta e il caricamento.

  • Se un’installazione VDA non riesce, un analizzatore MSI analizza il registro MSI in errore, visualizzando il codice di errore esatto. L’analizzatore suggerisce un articolo CTX, se si tratta di un problema noto. L’analizzatore raccoglie anche dati anonimi sul codice di errore. Questi dati sono inclusi con altri dati raccolti dal CEIP. Se si termina la registrazione in CEIP, i dati dell’analizzatore MSI raccolti non vengono più inviati a Citrix.

Durante l’installazione dei VDA

  • L’app Citrix Workspace per Windows è disponibile, ma non installata per impostazione predefinita quando si installa un VDA. L’amministratore o gli utenti possono scaricare e installare (e aggiornare) l’app Citrix Workspace per Windows e altre app Citrix Workspace dal sito Web Citrix. In alternativa, è possibile rendere disponibili tali app Citrix Workspace dal server StoreFront. Consultare la Documentazione di StoreFront.

  • Il servizio Spooler di stampa è abilitato per impostazione predefinita sui server Windows supportati. Se si disattiva questo servizio, non è possibile installare correttamente un VDA per sistema operativo multisessione Windows, quindi assicurarsi che questo servizio sia abilitato prima di installare un VDA.

  • La maggior parte delle edizioni Windows supportate viene fornita con Microsoft Media Foundation già installato. Se il computer non dispone di Media Foundation (ad esempio le edizioni N), varie funzionalità multimediali non verranno installate e non funzioneranno.

    • Reindirizzamento di Windows Media
    • Reindirizzamento video HTML5
    • Reindirizzamento webcam HDX RealTime

    È possibile riconoscere la limitazione o terminare l’installazione di VDA e riavviarla in un secondo momento, dopo aver installato Media Foundation. Nell’interfaccia grafica, questa scelta è presentata in un messaggio. Nella riga di comando, è possibile utilizzare l’opzione /no_mediafoundation_ack per riconoscere la limitazione.

  • Quando si installa il VDA, viene creato automaticamente un nuovo gruppo di utenti locale denominato Direct Access Users (Utenti con accesso diretto). In un VDA per sistema operativo a sessione singola, questo gruppo si applica solo alle connessioni RDP. Su un VDA per sistema operativo multisessione, questo gruppo si applica alle connessioni ICA e RDP.

  • Il VDA deve disporre di indirizzi di controller validi con cui comunicare. In caso contrario, non è possibile stabilire sessioni. È possibile specificare gli indirizzi del controller quando si installa il VDA o in un secondo momento. Ricordare che deve essere fatto. Per ulteriori informazioni, vedere Registrazione dei VDA.

Strumenti di supportabilità dei VDA

Ogni programma di installazione di VDA include un MSI di supportabilità che contiene strumenti Citrix per il controllo di prestazioni del VDA quali l’integrità generale e la qualità delle connessioni. Attivare o disattivare l’installazione di questo MSI nella pagina Componenti aggiuntivi dell’interfaccia grafica del programma di installazione del VDA. Dalla riga di comando, è possibile disabilitare l’installazione con l’opzione /exclude "Citrix Supportability Tools".

Per impostazione predefinita, l’MSI di supportabilità è installato in c:\Program Files (x86)\Citrix\Supportability Tools\. È possibile modificare questo percorso nella pagina Componenti dell’interfaccia grafica del programma di installazione VDA o con l’opzione della /installdir riga di comando. Tenere presente che la modifica della posizione interessa tutti i componenti VDA installati, non solo gli strumenti di supportabilità.

Strumenti attualmente presenti nell’MSI di supportabilità:

  • Citrix Health Assistant: per i dettagli, vedere CTX207624.
  • VDA Cleanup Utility: per i dettagli, vedere CTX209255.

Se non si installano gli strumenti quando si installa il VDA, l’articolo CTX contiene un collegamento al pacchetto di download corrente.

Riavvia dopo e durante l’installazione del VDA

Al termine dell’installazione del VDA è necessario riavviare. Tale riavvio avviene automaticamente per impostazione predefinita.

Quando si esegue l’aggiornamento di un VDA alla versione 7.17 (o a una versione supportata successiva), si verifica un riavvio durante l’aggiornamento. Questo non può essere evitato.

Per ridurre al minimo il numero di riavvii necessari durante l’installazione di VDA:

  • Assicurarsi che sia installata una versione di .NET Framework supportata prima di iniziare l’installazione del VDA.
  • Per i computer con sistema operativo multisessione Windows, installare e abilitare i servizi ruolo di Servizi Desktop remoto prima di installare il VDA.

Se non si installano tali prerequisiti prima di installare il VDA:

  • Se si utilizza l’interfaccia grafica o l’interfaccia della riga di comando senza l’opzione /noreboot, il computer si riavvia automaticamente dopo aver installato il prerequisito.
  • Se si utilizza l’interfaccia della riga di comando con l’opzione /noreboot, è necessario effettuare personalmente il riavvio.

Quando si esegue l’aggiornamento di un VDA alla versione 7.17 o a una versione successiva supportata, si verifica un riavvio durante l’aggiornamento. Questo non può essere evitato.

Ripristino in caso di errore di installazione o aggiornamento

Nota:

Questa funzionalità è disponibile solo per i VDA a sessione singola.

Se un’installazione o un aggiornamento di un VDA a sessione singola non va a buon fine e la funzionaltà Restore on failure (Ripristina in caso di errore) è abilitata, la macchina viene riportata a un punto di ripristino impostato prima dell’inizio dell’installazione o dell’aggiornamento.

Quando un’installazione o un aggiornamento di un VDA a sessione singola inizia con questa funzionalità abilitata, il programma di installazione crea un punto di ripristino del sistema prima di iniziare l’installazione o l’aggiornamento effettivi. Se l’installazione o l’aggiornamento del VDA non riesce, la macchina viene riportata allo stato del punto di ripristino. La cartella %temp%/Citrix contiene log di distribuzione e altre informazioni sul ripristino.

Per impostazione predefinita, questa funzionalità è disabilitata.

Se si prevede di abilitare questa funzionalità, assicurarsi che il ripristino del sistema non sia disabilitato tramite un’impostazione dell’oggetto Criteri di gruppo (Computer Configuration > Administrative Templates > System > System Restore).

Per abilitare questa funzionalità durante l’installazione o l’aggiornamento di un VDA a sessione singola:

  • Quando si utilizza l’interfaccia grafica di un programma di installazione VDA (ad esempio si utilizza Autostart o il comando XenDesktopVDASetup.exe senza alcuna opzione di ripristino o non interattiva), selezionare la casella di controllo Enable automatic restore if update fails (Abilita ripristino automatico in caso di errore dell’aggiornamento) nella pagina Summary (Riepilogo).

    Se l’installazione/aggiornamento viene completato correttamente, il punto di ripristino non viene utilizzato, ma viene mantenuto.

  • Eseguire un programma di installazione VDA con l’opzione /enablerestore o/enablerestorecleanup.

    • Se si utilizza l’opzione /enablerestorecleanup e l’installazione/aggiornamento viene completato correttamente, il punto di ripristino viene rimosso automaticamente.

    • Se si utilizza l’opzione /enablerestore e l’installazione/aggiornamento viene completato correttamente, il punto di ripristino non viene utilizzato, ma viene mantenuto.

Programmi di installazione

Programma di installazione del prodotto completo

Utilizzando il programma di installazione del prodotto completo fornito nell’ISO, è possibile:

  • Installare, aggiornare o rimuovere i componenti principali: Delivery Controller, Studio, Director e License Server.
  • Installare o aggiornare StoreFront.
  • Installare o aggiornare i VDA Windows per sistemi operativi a sessione singola o multisessione.
  • Installare il componente UpsServer di Universal Print Server sui server di stampa.
  • Installare il Federated Authentication Service.
  • Installare Registrazione della sessione.

Per distribuire un desktop da un sistema operativo multisessione per un utente (ad esempio, per lo sviluppo Web), utilizzare l’interfaccia della riga di comando del programma di installazione del prodotto completo. Per ulteriori informazioni, vedere VDI del server.

Programmi di installazione dei VDA autonomi

Nelle pagine di download di Citrix sono disponibili programmi di installazione dei VDA autonomi (Non sono disponibili nel supporto di installazione del prodotto). Gli installatori VDA standalone sono molto più piccoli rispetto all’ISO del prodotto completo. Si adattano più facilmente alle distribuzioni che:

  • Utilizzano pacchetti ESD (Electronic Software Distribution) che vengono installati o copiati localmente
  • Hanno macchine fisiche
  • Hanno uffici remoti

Per impostazione predefinita, i file dei VDA autonomi autoestraenti vengono estratti nella cartella Temp. Durante l’estrazione nella cartella Temp è necessario più spazio sul disco del computer rispetto a quando si utilizza il programma di installazione del prodotto completo. Tuttavia, i file estratti nella cartella Temp vengono eliminati automaticamente al termine dell’installazione. In alternativa, è possibile utilizzare il comando /extract con un percorso assoluto.

Sono disponibili per il download tre programmi di installazione VDA autonomi.

VDAServerSetup.exe:

Installa un VDA per sistema operativo multisessione. Supporta tutte le opzioni VDA per sistema operativo multisessione disponibili con il programma di installazione del prodotto completo.

VDAWorkstationSetup.exe:

Installa un VDA per sistema operativo a sessione singola. Supporta tutte le opzioni VDA per sistema operativo a sessione singola disponibili con il programma di installazione del prodotto completo.

VDAWorkstationCoreSetup.exe:

Installa un VDA per il sistema operativo a sessione singola ottimizzato per le distribuzioni di Accesso remoto PC o le installazioni VDI principali. Accesso remoto PC utilizza macchine fisiche. Le installazioni VDI principali sono macchine virtuali che non vengono utilizzate come immagine. Installa solo i servizi di base necessari per le connessioni VDA in tali distribuzioni. Pertanto supporta solo un sottoinsieme delle opzioni che sono valide con il prodotto completo o i programmi di installazione VDAWorkstationSetup.exe.

Questo programma di installazione non installa né contiene i componenti utilizzati per:

  • App-V.
  • Profile Management. L’esclusione di Citrix Profile Management dall’installazione influisce sui display Citrix Director. Per ulteriori informazioni, vedere Installare i VDA.
  • Servizio di identità macchina.
  • Strumenti di supportabilità Citrix.
  • Citrix Files per Windows.
  • Citrix Files per Outlook.
  • Agente Citrix WEM.

Il programma di installazione VDAWorkstationCoreSetup.exe non installa né contiene un’app Citrix Workspace per Windows.

L’utilizzo di VDAWorkstationCoreSetup.exe equivale a utilizzare il prodotto completo o il programma di installazione VDAWorkstationSetup per installare un VDA con sistema operativo a sessione singola e a una delle seguenti azioni:

  • Nell’interfaccia grafica: selezionare l’opzione Accesso remoto PC nella pagina Ambiente.
  • Nell’interfaccia della riga di comando: specificare l’opzione /remotepc.
  • Nell’interfaccia della riga di comando: specificare /components vda e /exclude "Citrix Personalization for App-V - VDA" "Machine Identity Service" "Citrix User Profile Management" "Citrix User Profile Management WMI Plugin" "Citrix Supportability Tools" "Citrix Files for Windows" "Citrix WEM Agent.

È possibile installare i componenti e/o le funzionalità omessi in un secondo momento eseguendo il programma di installazione del prodotto completo. Questa azione consente di installare tutti i componenti mancanti.

Il programma di installazione VDAWorkstationCoreSetup.exe installa automaticamente l’MSI di reindirizzamento del contenuto del browser. Questa installazione automatica si applica alla versione 2003 e alle versioni successive supportate.

Codici restituiti per l’installazione Citrix

Il registro di installazione contiene il risultato delle installazioni dei componenti come codice restituito Citrix, non come valore Microsoft.

  • 0 = Success (riuscita)
  • 1 = Failed (non riuscita)
  • 2 = PartialSuccess (riuscita parzialmente)
  • 3 = PartialSuccessAndRebootNeeded (riuscita parzialmente e riavvio necessario)
  • 4 = FailureAndRebootNeeded (non riuscita e riavvio necessario)
  • 5 = UserCanceled (cancellata dall’utente)
  • 6 = MissingCommandLineArgument (argomento della riga di comando mancante)
  • 7 = NewerVersionFound (trovata nuova versione)

Ad esempio, quando si utilizzano strumenti come Microsoft System Center Configuration Manager, l’installazione di un VDA mediante script potrebbe non riuscire quando il registro di installazione contiene il codice restituito 3. Ciò può verificarsi quando il programma di installazione VDA è in attesa di un riavvio che deve essere effettuato dall’utente (ad esempio, dopo l’installazione di un prerequisito del ruolo di Servizi Desktop remoto su un server). L’installazione di un VDA viene considerata riuscita solo dopo che sono stati installati tutti i prerequisiti e i componenti selezionati e che il computer è stato riavviato dopo l’installazione.

In alternativa, è possibile eseguire il wrapping dell’installazione in script CMD (che restituiscono i codici di uscita Microsoft) o modificare i codici di riuscita nel pacchetto di Configuration Manager.

Configurare un server di licenze Servizi Desktop remoto Microsoft per i carichi di lavoro di Windows Server

Questo prodotto consente di accedere alle funzionalità di sessione remota di Windows Server quando viene consegnato un carico di lavoro di Windows Server, ad esempio Windows 2016. Questa operazione richiede in genere una licenza di accesso client (CAL) di Servizi Desktop remoto. Il VDA deve essere in grado di contattare un server licenze di Servizi Desktop remoto per richiedere licenze CAL di Servizi Desktop remoto. Installare e attivare il server licenze. Per ulteriori informazioni, vedere il documento Microsoft Attivare il server licenze di Servizi Desktop remoto. Per gli ambienti modello di verifica, è possibile utilizzare il periodo di tolleranza fornito da Microsoft.

Con questo metodo, è possibile fare in modo che questo servizio applichi le impostazioni del server licenze. È possibile configurare il server licenze e la modalità per utente nella console di Servizi Desktop remoto sull’immagine. È inoltre possibile configurare il server licenze utilizzando le impostazioni di Criteri di gruppo Microsoft. Per ulteriori informazioni, vedere il documento Microsoft Concedere licenze CAL (Client Access License) per la distribuzione di Servizi Desktop remoto.

Per configurare il server licenze di Servizi Desktop remoto utilizzando le impostazioni di Criteri di gruppo:

  1. Installare un server licenze di Servizi Desktop remoto in un computer disponibile. La macchina deve essere sempre disponibile. I carichi di lavoro dei prodotti Citrix devono essere in grado di raggiungere questo server licenze.
  2. Specificare l’indirizzo del server licenze e la modalità di licenza per utente utilizzando Criteri di gruppo Microsoft. Vedere il documento Microsoft Specificare la modalità gestione licenze Desktop remoto per un server Host di sessione Desktop remoto.

I carichi di lavoro di Windows 10 richiedono l’adeguata attivazione della licenza di Windows 10. Si consiglia di seguire la documentazione Microsoft per attivare i carichi di lavoro di Windows 10.